Spagna Faculty of Fine Arts, Barcellona

La prima attestazione dell’esistenza di una Scuola d’Arte a Barcellona è del 1401, quando Martino I d’Aragona, detto l’Umano, istituisce i corsi di Arte e Medicina che verranno ampliati cinquant’anni dopo da Alfonso V d’Aragona. Nel 1775 viene creata a Sant Jordi una scuola di Belle Arti a cui si aggiunge, qualche anno dopo, quella di disegno. Le alterne vicende che riguardano l’indipendenza dell’Università catalana trovano una conclusione verso la metà dell’800, quando l’Universita de Barcelona viene equiparata alle altre università spagnole. Ma sarà soltanto nel 1978 che l’Università di Barcellona accoglierà tra le sue facoltà la ex Scuola di Belle Arti di Sant Jordi. Tra i suoi studenti ricordiamo gli scultori Damià Campeny e Pau Gargallo, i pittori Marià Fortuny e Isidre Nonell, ma soprattutto Pablo Picasso e Joan Mirò. Oggi, oltre a materie come pittura, scultura e disegno, la Facoltà di Belle Arti offre la possibilità di conseguire un master in discipline come Visual Art, Urban Design e Restauro e Conservazione.

Artisti: